Copyright 2019 - Powered by PRIMA® - Professionisti Immobiliari Associati. All rights reserved. PRIMA NON è assolutamente responsabile per il contenuto dei messaggi inseriti dagli utenti.

L'attestato di prestazione energetica

L'attestato di Prestazione Energetica (APE) è un documento indispensabile ai fini della vendita di

 un immobile e della sua Locazione. Spetta al proprietario fornirla al futuro venditore o al futuro

 affittuario e solo tecnici abilitati possono redigere l'APE.

Tale documento nasce per la necessità di

 identificare gli immobili più virtuosi ai fini del risparmio energetico, limitando le immissioni di CO2

 nel pianeta. In poche parole l'Ape è quel documento che definisce, attraverso linee guida di

 carattere europeo, il più probabile consumo energetico di un immobile a seguito di una dettagliata

 descrizione dell'unità immobiliare. In particolare per definire l'effettivo consumo standard di un

 immobile dovranno essere note le sue caratteristiche costruttive, l'epoca di costruzione, i materiali

 impiegati,  gli impianti posizionati, l'esposizione solare, il suo posizionamento rispetto ad altre

 unità immobiliari, eventuali ombreggiamenti e confini con altre unità immobiliari. E' importante

 capire che si tratta sempre di un consumo standardizzato dell'unità immobiliare in quanto non si

 chiede di definire il consumo dell'utente all'interno dell'unità immobiliare. Quindi per ogni unità

 immobiliare ci sarà un consumo diverso a seguito del diverso utilizzatore, ma non spetta al

 redattore dell'Ape definirlo.

 Il calcolo che viene fuori dalla redazione di un APE, verrà poi riportato in una scala energetica che

 classifica gli immobili dalla “A” alla “G”, Più gli immobili si avvicineranno alla lettera “A”, più

 l'immobile sarà definito virtuoso ai fini del risparmio energetico.

 L'intento della comunità europea, sarà quindi di classificare economicamente gli immobili in base

 alla classe energetica e spingere sempre di più ad una maggiore riqualificazione degli immobili fino

 ad arrivare a consumo pari a zero, garantendo sempre meno immissioni di CO2 nell'ambiente.